SMART CITY

La città intelligente è un insieme di strategie di pianificazione urbanistica per mettere in relazione le infrastrutture con il capitale umano grazie all’impiego di nuove tecnologie per migliorare la qualità della vita.

L’interesse sempre maggiore che le città stanno dimostrando verso il paradigma della smart city dimostra come il tema del ripensamento delle aree urbane sia ormai diventato una priorità d’intervento non più eludibile, ancora di più in questo momento di crisi che accentua le criticità sulle quali intervenire e i bisogni da soddisfare. 

Fra gli aspetti positivi che comporta il pensare alla città in ottica “smart”, uno dei principali è sicuramente il riferimento a una visione organica di riorganizzazione urbana, che permetta di integrare, valorizzare e indirizzare verso obiettivi comuni soluzioni e interventi che, da soli, rischiano di generare quell’ ”effetto presepe” che oggi caratterizza la maggior parte delle esperienze: tanti progetti, spesso di sicuro valore dal punto di vista tecnologico, ma che rimangono sperimentazioni isolate incapaci di cambiare realmente in meglio la qualità della vita quotidiana dei cittadini. 

Sono due gli approcci con i quali le città si riferiscono al tema delle smart city: verticale (sicuramente più diffuso) che affronta uno o più specifici aspetti legati alla dimensione urbana come la mobilità, l’energia, i trasporti e quello sistemico, che si riferisce alla città nel suo insieme, nelle sue diverse dimensioni, considerandola un sistema sociotecnico in grado di sostenere e abilitare l’innovazione.

Per maggiori informazioni